Scheda film

The Solitary Life of Cranes

Sinossi

In parte sinfonia della città, in parte poesia visuale The Solitary Life of Cranes esplora la vita invisibile di una città, i suoi modelli e i suoi segreti nascosti, visti attraverso gli occhi di conducenti di gru al lavoro in alto sopra le sue strade. Entro la vaga struttura di un giorno, cominciando con i conducenti che si arrampicano all’alba e finendo con loro che scendono dopo il turno di notte, il film osserva la città mentre si sveglia con un trambusto di attività, attraverso la pausa del mezzogiorno e la frenetica corsa nella sera, fino al suo placarsi ancora nel profondo della notte. Per tutto il film, i conducenti condividono i loro pensieri e riflessioni su Londra e sulla vita in generale. Ciò che emerge è una meditazione lirica su come la nostra esistenza venga determinata attraverso l’ambiente che abitiamo, sia per i conducenti alti nel cielo che per le persone a terra che stanno a guardare.

Dal nostro archivio

La bolla

di
Israele, 2007 (117 min)

La "bolla" del titolo è Tel Aviv. Nei quartieri sviluppatisi intorno al nucleo di Shenkins Street,...

My Makhzen and Me

di
Marocco, 2012 (43 min)

Nell’estate del 2011, Nadir Bouhmouch, uno studente marocchino, torna da San Diego (California)...

Four Cowards

di
Cina, 2011 (25 min)

Una madre e una figlia denunciano a un giornalista di essere perseguitate da strane presenze ma non...

Wrecked cities in China

di
Cina, 2010 (30 min)

Le città stanno perdendo le loro identità, tra demolizioni e ricostruzioni standardizzate....

© Università degli Studi di Milano 2013