Scheda film

M*** Verofinta

Sinossi

M*** verofinta è una sperimentazione visiva su Modena negli anni Venti e Trenta, anni in cui lo scrittore Antonio Delfini (1907-1963) visse stabilmente in città e che videro il consolidarsi delle istituzioni fasciste, ben documentate nei cinegiornali dell’Istituto Luce.

Una città doppia. Da una parte M***, la città onirica e amata-odiata di Delfini, che dopo un’iniziale adesione prese le distanze dal Regime. M*** appare in una serie di suggestive fotografie, da quelle scattate da un velivolo militare nel 1935, in grado di offrire una suggestiva immagine di Modena dall’alto, a quelle di cui autore è lo stesso Delfini, dove la città viene reinventata secondo un disegno narrativo. Dall’altra Modena nell’immagine ufficiale del fascismo, dove gli spazi urbani sono ridotti a location di spettacoli e rituali pubblici: una città che appare nei propagandistici filmati Luce degli anni Trenta, soffermandosi su eventi cittadini quali la Festa del lavoro, la visita di Achille Starace, le esercitazioni ginnico-militari degli allievi dell’Accademia.

Messi contrastivamente a raffronto, i due percorsi visivi attivano una lettura critica degli spazi urbani.

Dal nostro archivio

Era la città dei cinema

di
Italia, 2010 (70 min)

Una città senza sale cinematografiche è come una città cieca, è come un volto senza occhi...

La casa verde (una storia politica)

di
Italia, 2009 (22 min)

È la storia di una casa rimasta “impigliata”, forse addirittura clamorosamente dimenticata,...

Milano fa 90

di e e
Italia, 2013 (23 min)

La 90/91 è una linea di bus circolare in servizio 24 ore su 24 a Milano, affollata soprattutto da...

Mémoires d’ immigrés. L’héritage maghrébin

di
Francia, 1997 (160 min)

Un documentario, articolato in tre parti (I padri, Le madri, I bambini) che lascia parlare i...

© Università degli Studi di Milano 2013