Scheda film

Il paese dei bronzi

Sinossi

Riace, Locride. Famoso per il ritrovamento dei Bronzi nel 1972. Nel 1998 nello stesso mare approda un barcone con 300 curdi. Da allora è in atto un progetto di accoglienza per rifugiati e richiedenti asilo. Un nuovo modello: cogliere questi “arrivi” come un’opportunità per ripopolare il vecchio borgo, spopolato dall’emigrazione.

I bambini immigrati assieme ai pochi italiani scorrazzano tra le viuzze del borgo, fanno impazzire i vecchi nei bar e sulle panchine ad attendere ormai più niente. Lo stesso fanno a scuola, ridotta a 23 membri, 14 dei quali immigrati. Loro l’hanno salvata dalla chiusura, dopo la riforma Gelmini. Disseminati per il borgo i laboratori di antichi mestieri. Ci lavorano immigrati e residenti.

Creatore di tutto ciò Mimmo Lucano. Un sindaco anomalo, non sta in ufficio ma in giro per il paese, dedicandosi totalmente alla causa, tra battaglie per l’acqua pubblica e contro la cementificazione, smitizzando il ritrovamento dei Bronzi («un evento puramente casuale») e contrapponendo ad esso le politiche dell’accoglienza («la più grande opera pubblica che abbiamo fatto»).

Ma alla ’ndrangheta forse tutto questo dà fastidio: in campagna elettorale ha già subito due intimidazioni. E un giorno nel borgo arriva Wim Wenders...

Dal nostro archivio

Paris Périph

di
Francia, 2004 (55 min)

Paris périph’ si segnala innanzitutto per la fotografia che coglie con nitida e ironica...

Nostalgia

di
Cina, 2006 (70 min)

Shanghai è la città natale del regista Haolun Shu, dove ha anche scelto di vivere e lavorare. La...

The Solitary Life of Cranes

di
UK, 2008 (27 min)

In parte sinfonia della città, in parte poesia visuale The Solitary Life of Cranes esplora la vita...

Vedozero

di
Italia, 2009 (70 min)

70 adolescenti. 70 telefoni cellulari. Per raccontare i diciotto anni dal proprio punto di...

© Università degli Studi di Milano 2013