Scheda film

Dom Novogo Byta. Re:centering Periphery 02. Mosca

Sinossi

Dom Novogo Byta è il diario di una esplorazione dei paesaggi costruiti ed immaginari di Mosca. Il film mette a confronto le visioni utopistiche emerse negli anni che seguono la rivoluzione d'ottobre con la realtà contemporanea della Russia post-comunista. La storia prende avvio dal diroccato edificio Narkomfin, che sopravvive a stento in area al centro di forti interessi speculativi. Progettato nel 1927 da Moisei Ginzburg, il Narkomfin è uno dei primi progetti realizzati seguendo i principi modernisti di Le Corbusier. Voleva essere un modello per le future comuni rivoluzionarie, destinate a riformare la vita quotidiana dei cittadini Russi insieme al loro ambiente costruito, ma le sue velleità rivoluzionarie furono ben presto annichilite dall'avvento al potere di Stalin. Dalla storia del Narkomfin il film attraversa i paesaggi immaginati dalla propaganda, fino a perdersi nella ostile urbanizzazione massiccia della periferia moscovita.

Dal nostro archivio

Vedozero

di
Italia, 2009 (70 min)

70 adolescenti. 70 telefoni cellulari. Per raccontare i diciotto anni dal proprio punto di...

Circolare notturna

di
Italia, 2007 (30 min)

La macchina da presa si fa testimone invisibile di una nottata lavorativa di cinque uomini che, pur...

Leonardo

di
Italia, 2008 (80 min)

Bari, 2008. Un mese nella vita di alcuni cinesi, sospeso tra il capodanno italiano e il capodanno...

Mémoires d’ immigrés. L’héritage maghrébin

di
Francia, 1997 (160 min)

Un documentario, articolato in tre parti (I padri, Le madri, I bambini) che lascia parlare i...

© Università degli Studi di Milano 2013