Presentazione

La proiezione è introdotta da Alessandra Lavagnino e Silvia Pozzi.

Note introduttive

Si è scelto di proporre l’opera di un giovane regista indipendente – che con la sua camera a spalla scorrazza per tutta Pechino durante i preparativi per il cinquantesimo anniversario della fondazione della Repubblica Popolare – sia in rappresentanza della grande vitalità del genere documentario ad opera di numerosi registi cinesi, sia perché la pellicola testimonia la vitalità multiforme della metropoli cinese, che spesso la nostra lontananza, tanto geografica quanto culturale, non raccoglie. La ripetizione ossessiva delle domande che il regista pone ai pechinesi mette paradossalmente in luce una pluralità non ingabbiabile. Beijing de feng hen da (There’s a Strong Wind in Beijing) è un film indipendente a basso costo, girato in 16 mm. Il regista rompe con le convenzioni filmiche invadendo il girato con il microfono, e con la rinuncia ad intervenire con l’opera di montaggio. Ci restituisce, così, una documentazione filmica di grande spontaneità e freschezza. Ju Anqi, armato di cinepresa, coglie alla sprovvista la varia umanità di Pechino proponendole domande estranianti – Pechino è ventosa? Mi presti il cellulare? Vuoi una sigaretta? Posso mangiare con voi? Siete felici? – e raccogliendo le reazioni più disparate. Si alternano momenti di grande ilarità ad altri di toccante drammaticità. Le grandi protagoniste della pellicola sono le reazioni degli attori della città, la gente di Pechino, oltre che la capitale stessa, con le sue strade, Piazza Tian’anmen, le scuole, i saloni di bellezza, i ristoranti, i condomini, e persino i bagni pubblici. La pellicola ha avuto una menzione speciale al Festival del Cinema di Berlino del 2000, è stata presentata nel 2003 al Centre Pompidou di Parigi nell’ambito dell’evento Lieu d’Art e ha partecipato a numerosi festival internazionali. (A.L. e S.P.) Ju Anqi (1975) è nato nel Xinjiang, provincia nell’estremo nord-est della Cina, dove a diciannove anni ha iniziato a lavorare in ambito pubblicitario. Trasferitosi a Pechino, si è diplomato in regia alla Accademia del Cinema. Nel 1998, ha fondato la casa di produzione indipendente Trench Film Group. Prima di questa pellicola, ha girato Wang (La rete, 18’) e Youbao (Pacchi postali, 45’). Attualmente risiede a Pechino.

Film in programma

Beijing de feng hen da

di
Cina, 1999 (48 min)

Ju Anqi rompe con le convenzioni del cinema cinese. Il documentario si concentra su un'unica...

© Università degli Studi di Milano 2013