Presentazione

La proiezione è introdotta da Jolanda Guardi.

Note introduttive

Beirut Diaries, diretto da Mai Masri, è la cronaca della Rivoluzione dei Cedri libanese. Il film ha inizio nel Febbraio 2005 con l’assassinio del Primo Ministro Rafik Hariri, evento in seguito al quale milioni di libanesi si riversarono nelle strade in segno di protesta e ottennero l’espulsione delle truppe siriane dal paese. Il film si concentra poi sul campo allestito al centro di Beirut, centro emozionale del movimento di protesta e fotografa le divisioni all’interno del campo, anche se accomunate dalla protesta. L’interesse del film sta dunque nella capacità di cogliere le voci differenti presenti nel campo, cristiani, musulmani, liberali, che unite da una comune volontà di cambiamento per un certo periodo si sono messe in discussione e si sono confrontate senza mai scendere ad atti di violenza vera e propria. Ma come ogni esperienza anche il campo avrà una fine... (J.G.)

Film in programma

Beirut Diaries

di
Libano, 2006 (80 min)

Dopo l'assassinio del primo ministro libanese Rafiq Hariri, il 14 febbraio 2005, centinaia di...

© Università degli Studi di Milano 2013