Butte (Montana)

Presentazione

La proiezione è introdotta da Mario Maffi (Sede di Sesto San Giovanni) e Raffaele De Berti (sede di Via Noto).

Note introduttive

An Injury To One è contemporaneamente una riflessione su alcune cittadine industriali statunitensi che rischiano di trasformarsi in ghost towns; la rievocazione di un celebre e drammatico episodio nella storia sociale americana d’inizio ‘900; l’esplorazione di una pagina oscura nella storia della letteratura; un esperimento pienamente riuscito nel campo del cinema documentario contemporaneo. La città è quella di Butte, nel Montana, nata a fine ‘800 e cresciuta grazie alle miniere di rame. All’inizio del ‘900, la manodopera immigrata e locale si organizzò e condusse aspre battaglie sindacali. Principale agitatore nell’area era Frank Little, che fu impiccato in una notte del 1917. I responsabili non vennero mai individuati, ma pare che fosse coinvolta la Pinkerton Agency (celebre agenzia investigativa, spesso usata dal padronato con compiti di provocazione e spionaggio). L’episodio fu poi rielaborato nel romanzo Red Harvest di Dashiell Hammett, che a quei tempi lavorava per la Pinkerton. Il documentario di Wilkerson s’interroga anche sul suo ruolo e sulla sua posizione all’epoca del linciaggio di Little. Il titolo del documentario riprende un motto famoso degli Industrial Workers of the World: An injury to one is an injury to all. (M.M.)

Film in programma

An Injury to One

di
USA, 2002 (53 min)

An Injury To One è contemporaneamente una riflessione su alcune cittadine industriali statunitensi...

© Università degli Studi di Milano 2013